SINDACATO FINANZIERI DEMOCRATICI

Comunicato verso OO.SS.

Ci giungono segnalazioni da alcuni nostri iscritti tesserati nel 2021 con altra organizzazione sindacale. Tali segnalazioni fanno riferimento alla ricezione di email dal contenuto abbastanza particolare. Il contenuto delle missive ricorda che il tesseramento è scaduto. Vengono inoltre prospettate le eventuali conseguenze per il mancato rinnovo; tra queste, quella che appare meno “elegante” è, riferendosi ad un ricorso amministrativo, l’impedimento “della pretesa delle spese (eventuali) di soccombenza al ricorso in argomento. Il predetto sindacato si prenderà carico delle (eventuali) spese di soccombenza solo nei confronti di chi, dalla data di adesione al ricorso fino alla sentenza, avrà la continuità temporale nel tesseramento (anche se in stato di quiescenza al momento della sentenza)”.
Il sindacato finanzieri democratici ritiene anomala una simile policy, esprimendo forti dubbi sia sul piano etico che sul piano legale. Questa ipotesi prospettata appare evidentemente pretestuosa e finalizzata a (volendo essere gentili) “dissuadere” i colleghi dal non rinnovare la tessera.
Pur non volendo entrare nel merito delle attività svolte da altre OO.SS. appare doveroso evidenziare che tale comportamento allontana ancor di più i colleghi ad avvicinarsi alla vita sindacale. Dobbiamo Tutti, noi per primi che abbiamo una storia ultra trentennale, dimostrare che i sindacati sono altra cosa rispetto dalla Rappresentanza Sindacale e, soprattutto, diversi nei contesti e nelle azioni.