SINDACATO FINANZIERI DEMOCRATICI

Suicidi

Negli ultimi giorni abbiamo assistito ad una escalation di suicidi nel Corpo e nelle altre Forze di Polizia e Forze Armate.
Non è più rinviabile un confronto ed una azione programmata ed organica promossa unitariamente tra i vari soggetti che possono agire: Professionisti, Sindacati, Associazioni e Vertici istituzionali.
Per questo motivo ci stiamo relazionando, con Tutti coloro che hanno a cuore il benessere degli appartenenti alle Forze dell’ordine e Forze Armate, per affrontare la, ormai improcrastinabile, questione dei suicidi nelle Forze armate e di Polizia.
Chiaramente gli operatori della sicurezza vivono come tutte le altre persone le difficoltà del momento: insufficiente retribuzione economica, difficoltà relazionale, perdita di riferimenti certi.
Purtroppo, però, gli appartenenti alle Forze dell’ordine e Forze Armate devono confrontarsi anche con l’incapacità di taluni dirigenti di gestire il personale. Questo porta spesso, all’interno di una struttura fortemente gerarchica, a delle prevaricazioni che potrebbero diventare motivo scatenante di gesti estremi.
Nel tentativo di poter instaurare un dialogo, finora inesistente, abbiamo chiesto un incontro urgente con il Comandante Generale per proporre suggerimenti ed azioni da porre in essere per creare condizioni che riportino tale fenomeno a livelli fisiologici.